Al festival della fotografia etica di lodi oltre a Joey L. anche Emile Ducke ha attirato la nostra attenzione con il suo progetto “Diagnosi”
Questo progetto è legato al territorio siberiano che dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel 1991 ha terminato la sua età dell’oro tornando in parte nel suo isolazionismo .

Oggi mancano medici in questo enorme e selvaggio territorio russo e una parte dei residenti non ha accesso regolare a cure mediche specializzate.
Il treno Saint Lukas è uno dei cinque treni medici finanziati dal governo che viaggiano verso città remote nella Russia centrale e orientale. 
Lo scopo del treno è poter far accedere gli abitanti a esami medici specializzati, dai banali esami del sangue a esami più complessi e impossibili da fare nelle città toccate . 
Il treno parte per due settimane, dieci volte l’anno, fermandosi a circa otto stazioni per ogni viaggio. 
Di solito le aree visitate dal treno non mancano completamente di assistenza sanitaria, poiché hanno almeno un medico o un’infermiera.
 Il treno consente agli abitanti di visitare diversi specialisti ben attrezzati in un solo giorno. 
I 17 medici e i loro assistenti esaminano fino a 150 pazienti al giorno, visitando circa 15000 pazienti all’anno.

http://emileducke.de/