Ultimamente mi è capitato che mi chiedessero i dati exif di un mio scatto.
A primo impatto la cosa non può che fare piacere, mi sono detto che ho fatto uno scatto interessante, ma poi ci ho pensato.

Mi sono reso conto che spesso in molte discussioni legate alla fotografia si parla sempre del come.
Si fa una discussione sulle foto fatte con lo smartphone e si parla dei limiti tecnici.
Si parla dell’evoluzione della fotografia contemporanea e si finisce a discutere di post produzione.
Ogni argomento finisce sul mezzo o sulla tecnica, ma troppo poco spesso si parla del perchè di una foto.

E’ lapalissiano che il mezzo usato influisca sul risultato fotografico, ma sono sempre più convinto che di fronte al lavoro di un autore sia necessario aprire la mente e cercare di andare oltre il mero estetismo, iniziare a porci delle domande su certe scelte e non limitarci al semplice giudizio bella/brutta

Visto che molti sono chiusi in casa a causa della diffusione del coronavirus approfitto per pubblicare una serie di scatti di diversi autori dove il perchè è fondamentale e spero avrete voglia di approfondirli!!

NON FATE I PIGRI!!
Ne discuteremo appena il gruppo Ri-flex riprenderà a riunirsi, seguiteci e vi aggiorneremo presto!

Andreas Serrano
Danila Tkachenko
Rune Guneriussen
Georges Rousse